Recensisci! Per informare, e per essere informato. Per gratificare, o per essere risarcito. Recensisci! Per elogiare, o per consigliare. Per chiarire, o per conciliare.

Informati prima... dove? Una sola possibilità: RecenZo!

LA SCELTA DEL CONSULENTE LEGALE

LE DIFFICOLTÀ

Qualunque sia la necessità di un consulente legale (avvocato, consulente legale) questa pone diversi dubbi, inerenti prevalentemente: COSTO, QUALITÀ, DISPONIBILITÀ, RISERVATEZZA. In particolare:

 

- COSTO. In Italia, la parcella degli avvocati non è a percentuale sul risultato, come in altri paesi. Anzi, tale pratica è vietata dagli ordini professionali. La parcella di riferimento a tariffa è un mistero per ogni cliente, che quando però si vede arrivare "il conto", difficilmente si oppone a chi ha affidato fiduciariamente il compito di interpretare la legge. Eppure, la diversa moralità di ogni professionista conduce a differenti atteggiamenti, in funzione della riuscita dell'azione legale e delle condizioni economiche dell'assistito. E la grande differenza di parcella tra i notai? Come scegliere il professionista sotto questo profilo? Col passaparola tra amici, sperando nella sorte, o con la vastità delle recensioni su web.

Recenzo permette proprio questo. Oltre alla valutazione specifica sulle pretese economiche del singolo professionista (sia esso un avvocato, un consulente od un notaio) permette di selezionarli, tramite un filtro, proprio in base alla loro disponibilità a modulare la propria tariffa in modo soggettivo (filtro parcella a contratto).

 

- QUALITÀ. La qualità dell'azione legale dipende prima di tutto dalla specializzazione. Non basta essere un bravo avvocato. Ma spesso, neanche essere bravo in quella branca specifica del diritto. Bisogna anche sapere come quel tribunale o quel giudice, interpreta tradizionalmente quel caso. Se legge gli atti o solo citazione e conclusionale. Ma gli ordini professionali non danno indicazioni neanche sull'esperienza specifica degli avvocati iscritti. Esiste una sola fonte di informazioni che permette la classificazione di ogni avvocato o consulente in base alla specializzazione. E' il portale Recenzo.

 

- DISPONIBILITA'. Ancora non basta. Taluni casi sono complessi, non solo dal punto di vista legale, ma proprio dell'argomento specifico del contendere. Che può essere il funzionamento di una turbina a ecogas come l'attività di un architetto o di un medico. Richiedono perciò diversi incontri per comprendere completamente la vicenda, ed interpretare in modo corretto le memorie avversarie. Se il professionista in questione non ha tempo, perché deve insegnare all'università e coordinare decine di altri casi più importanti contemporaneamente, la propria piccola causa può andare incontro ad una fine molto mesta. Ecco perché questo parametro di valutazione, messo a disposizione dal portale Recenzo, è così importante.

 

- RISERVATEZZA. Questo aspetto è spesso cruciale. Magari non si sceglie un avvocato amico proprio per non divulgare il proprio caso. Ecco perché il portale  "Recenzo" offre anche questo criterio di valutazione, espresso in modo più generico come "affidabilità".

è anche a:


LE DIFFICOLTÀ

Qualunque sia la necessità di un consulente legale (avvocato, consulente legale) questa pone diversi dubbi, inerenti prevalentemente: COSTO, QUALITÀ, DISPONIBILITÀ, RISERVATEZZA. In particolare:

 

- COSTO. In Italia, la parcella degli avvocati non è a percentuale sul risultato, come in altri paesi. Anzi, tale pratica è vietata dagli ordini professionali. La parcella di riferimento a tariffa è un mistero per ogni cliente, che quando però si vede arrivare "il conto", difficilmente si oppone a chi ha affidato fiduciariamente il compito di interpretare la legge. Eppure, la diversa moralità di ogni professionista conduce a differenti atteggiamenti, in funzione della riuscita dell'azione legale e delle condizioni economiche dell'assistito. E la grande differenza di parcella tra i notai? Come scegliere il professionista sotto questo profilo? Col passaparola tra amici, sperando nella sorte, o con la vastità delle recensioni su web.

Recenzo permette proprio questo. Oltre alla valutazione specifica sulle pretese economiche del singolo professionista (sia esso un avvocato, un consulente od un notaio) permette di selezionarli, tramite un filtro, proprio in base alla loro disponibilità a modulare la propria tariffa in modo soggettivo (filtro parcella a contratto).

 

- QUALITÀ. La qualità dell'azione legale dipende prima di tutto dalla specializzazione. Non basta essere un bravo avvocato. Ma spesso, neanche essere bravo in quella branca specifica del diritto. Bisogna anche sapere come quel tribunale o quel giudice, interpreta tradizionalmente quel caso. Se legge gli atti o solo citazione e conclusionale. Ma gli ordini professionali non danno indicazioni neanche sull'esperienza specifica degli avvocati iscritti. Esiste una sola fonte di informazioni che permette la classificazione di ogni avvocato o consulente in base alla specializzazione. E' il portale Recenzo.

 

- DISPONIBILITA'. Ancora non basta. Taluni casi sono complessi, non solo dal punto di vista legale, ma proprio dell'argomento specifico del contendere. Che può essere il funzionamento di una turbina a ecogas come l'attività di un architetto o di un medico. Richiedono perciò diversi incontri per comprendere completamente la vicenda, ed interpretare in modo corretto le memorie avversarie. Se il professionista in questione non ha tempo, perché deve insegnare all'università e coordinare decine di altri casi più importanti contemporaneamente, la propria piccola causa può andare incontro ad una fine molto mesta. Ecco perché questo parametro di valutazione, messo a disposizione dal portale Recenzo, è così importante.

 

- RISERVATEZZA. Questo aspetto è spesso cruciale. Magari non si sceglie un avvocato amico proprio per non divulgare il proprio caso. Ecco perché il portale  "Recenzo" offre anche questo criterio di valutazione, espresso in modo più generico come "affidabilità".